Stati Generali della Green Economy

Aumento della riduzione delle emissioni per il 2030 dal 40% ad almeno il 55% e impegno dell’UE a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Questi i termini dell’accordo provvisorio sulla nuova legge dell’UE sul clima tra il Parlamento Europeo e il Consiglio.

“Sono felice di questo accordo raggiunto su un elemento essenziale del Green Deal europeo. Il nostro impegno politico di diventare il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050 è ora anche un impegno giuridico. La legge sul clima pone l’UE su un percorso verde per un’intera generazione”, ha dichiarato la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.

Legge sul clima, i punti principali

Oltre all’obiettivo della neutralità climatica entro il 2050 e della riduzione delle emissioni entro il 2030 di almeno il 55% rispetto al 1990, l’accordo sulla nuova legge rafforza l’impegno europeo per il clima grazie ad ulteriori elementi previsti, tra cui:

  • il riconoscimento della necessità di rafforzare il pozzo di assorbimento del carbonio dell’UE attraverso un regolamento LULUCF più ambizioso, sul quale la Commissione presenterà proposte nel giugno 2021;
  • definizione dell’obiettivo climatico per il 2040, tenendo conto del bilancio indicativo per i gas a effetto serra sul periodo 2030-2050, che sarà pubblicato dalla Commissione;
  • un impegno sulle emissioni negative dopo il 2050;

 

Legge UE sul clima

 

  • l’istituzione di un comitato scientifico consultivo europeo sui cambiamenti climatici, che formulerà pareri scientifici indipendenti;
  • disposizioni più rigorose sull’adattamento ai cambiamenti climatici;
  • una forte coerenza tra le politiche dell’Unione e l’obiettivo della neutralità climatica;
  • l’impegno di avviare un dialogo con i vari settori, per elaborare tabelle di marcia che indichino il percorso verso la neutralità climatica nei diversi comparti dell’economia.

L’accordo sarà ora sottoposto all’approvazione della commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare e alla plenaria, nonché al Consiglio. Il regolamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)