Corte di giustizia europea

Multa Agcm è stata confermata

Il TAR Lazio conferma le tesi dell’Antitrust : il gruppo Enel ha abusato della propria posizione di monopolista come esercente la tutela, ottenendo così un vantaggio concorrenziale (illegittimo) rispetto ai competitor.

Una decisione che costerà cara al gigante energetico che ora dovrà pagare la maxi multa da 93,084 milioni € elevata dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato, la sanzione più elevata mai inflitta in quest’ambito. 

Konsumer plaude al provvedimento del TAR: «Dopo questa decisione ci aspettiamo che, finalmente, quello che avrebbe dovuto essere mercato libero lo diventi davvero – commenta Fabrizio Premuti, presidente dell’associazione- e che nella concorrenza possano emergere effettivamente vantaggi per i consumatori, a cui ad oggi il mercato libero ha garantito solo aggravi di costi e peggioramento del servizio».

Secondo Konsumer, infatti, nonostante l’apertura ad una pseudo concorrenza rappresentata dal mercato libero, fino ad ora l’unica possibilità di risparmiare l’ha avuta chi ha scelto di restare nel mercato tutelato (quando possibile), oppure si è orientato verso un gruppo d’acquisto sostenibilità che permette un risparmio fino al 25% rispetto al mercato tutelato. 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)