Guardare al futuro dal punto di vista dei consumatori e di una crescita “felice” perché raggiunta con la partecipazione di cittadini liberi e consapevoli. Questo l’obiettivo di Expo Consumatori 4.0 che si svolgerà a maggio a Roma all’insegna dello slogan “per una crescita felice, liberare i consumatori”. L’esposizione dedicata ai consumatori è organizzata da Assoutenti e con la partecipazione di Rete Consumatori Italia. Saranno tre giorni di riflessione e “liberazione” perché, spiegano i promotori, “solo cittadini liberi dalle negatività del mercato” come monopoli, sprechi, frodi e contraffazioni, e da quelle dello Stato, come tassazione eccessiva, ingiustizia sociale e inefficienza burocratica, “possono operare scelte consapevoli e critiche e mantenere lo sguardo proteso al futuro”.

La manifestazione si svolgerà all’Auditorium Parco della Musica di Roma dall’11 al 13 maggio. Ci saranno associazioni dei consumatori, imprese, sindacati, autorità, docenti universitari e società civile. All’esposizione si guarderà al futuro da diversi punti di vista, annunciano gli organizzatori in una nota, ma in direzione di un unico orizzonte: quello di una crescita finalmente “felice”, raggiunta con la partecipazione di cittadini consumatori liberi e consapevoli. La tre giorni consumerista partirà venerdì 11 maggio affrontando il ruolo e la condizione del consumatore nella società contemporanea attraverso quattro momenti di discussione plenaria: si parlerà di educazione finanziaria, rivoluzione digitale, contraffazione, economia circolare.

Oggi il consumatore ha una posizione cruciale nella transizione verso la società del futuro: dalle sue scelte e dalla capacità di coinvolgerlo e informarlo da parte del mondo economico e della politica dipenderà ad esempio il buon esito del passaggio a un’economia orientata al riuso e all’azzeramento degli sprechi – dice Furio Truzzi, presidente di Assoutenti – I consumatori e gli utenti dei servizi sono quindi protagonisti del cambiamento e al contempo vivono in una società in cui è sempre più complicato accedere a informazioni corrette e ricorrere a meccanismi di tutela nel momento in cui i loro diritti vengono negati. Per questa ragione a EXPO Consumatori 4.0 faremo incontrare per la prima volta in Italia tutti gli attori che hanno voce in capitolo nelle tematiche consumeriste: discuteremo con politici, imprenditori, docenti universitari, scrittori rappresentanti del sindacato e authory, oltre ad avere naturalmente la presenza di tutte le associazioni riconosciute dal CNCU, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti”. Ci saranno, venerdì 11 maggio e sabato 12 maggio, una serie di focus tematici che riguarderanno temi diversi, dai 70 anni delle Costituzione alle Autorità di regolazione e controllo, dal diritto alla mobilità a quello di una giustizia rapida e sicura, da sprechi e consumi alimentari ai nativi digitali.

Sul sito www.expoconsumatori.it è pubblicato, in costante aggiornamento, il programma delle tre giornate, che si concluderanno la mattina di domenica 13 maggio, con “La Città del Sole”, una serie di laboratori per bambini dedicati alla città del futuro ideale, senza sprechi e smog, all’insegna del riciclo e della mobilità intelligente.

 

Notizia pubblicata il 03/04/2018 ore 16.56


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)