La norma della legge 40 che vieta il ricorso alla fecondazione eterologa alle coppie sterili è stata dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale. “E’ stato finalmente eliminato un divieto che in questi anni ha discriminato moltissime coppie, è stato  riconosciuto il valore del “dono dei gameti” e resa  possibile la procreazione assistita anche nei casi di infertilità assoluta- commenta Federconsumatori –  In passato la Corte si era già espressa sulla conservazione degli embrioni, sul numero degli embrioni stessi da impiantare nell’utero e sulla diagnosi pre-impianto”.
“Il pronunciamento – conclude Federconsumatori – smantella l’ultima parte di una norma che è stata gradualmente smembrata dalle sentenze, emesse non solo dalla stessa Consulta ma anche da Tribunali amministrativi, civili e regionali. Proprio per questo è più che mai urgente rivedere tutto l’impianto normativo  ed adottare   i provvedimenti necessari  per consentire alle coppie di esercitare i  diritti riconosciuti  e di assolvere alle conseguenti responsabilità genitoriali.
 
 


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)