Dall’UE arriva uno stop alla legittimità del requisito obbligatorio per otterenre un visto in Germania, ovvero la conoscenza elementare del tedesco. Secondo l’avvocato generale dell’Unione Europea questo requisito cui la Germania subordina il rilascio di un visto ai fini del ricongiungimento di coniugi cittadini di paesi terzi è contrario al diritto dell’Unione.
Tale requisito introdotto nel 2007 non è compatibile né con la clausola di «standstill» dell’Accordo di associazione con la Turchia né con la direttiva sul ricongiungimento familiare.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)