Farmacia, oltre una su tre fa prevenzione e vaccinazioni (fonte foto: pexels-anna-tarazevich)

Campagne di prevenzione per patologie croniche e vaccinazioni coinvolgono l’attività di oltre un terzo delle farmacie nel 2022. La farmacia è luogo in cui il cittadino trova informazioni di salute, possibilità di fare il monitoraggio dei parametri (96,2%), di prenotare farmaci e altri prodotti da ritirare in farmacia (94,6%), test/esami diagnostici di base (79,2%), servizio CUP (76,8%) e tamponi Covid (72%). Quasi quattro farmacie su dieci erogano la vaccinazione antinfluenzale, un po’ meno quella anti-Covid. Aumentano la fiducia e la richiesta dei cittadini per i farmaci equivalenti.

I dati vengono dal V Rapporto annuale sulla farmacia, presentato oggi a Roma e curato da Cittadinanzattiva, con la collaborazione di Federfarma e il contributo non condizionato di Teva. Il Rapporto, redatto dall’Agenzia di Valutazione Civica di Cittadinanzattiva, ha coinvolto 1030 farmacie e ben 1284 cittadini, di cui quasi due su tre affetti da almeno una patologia cronica.

Farmacia, luogo di informazioni e servizi

«I cittadini confermano la loro fiducia nella farmacia come luogo di accesso per informazioni e servizi, in particolare rispetto ai temi della prevenzione e dei farmaci equivalenti – spiega Cittadinanzattiva – A proposito di prevenzione, il 34% dei farmacisti ha svolto nell’ultimo anno campagne di screening per l’individuazione di soggetti a rischio per patologie croniche: nell’impegnarsi su questo fronte, i farmacisti si sono concentrati su diabete (70,3%), malattie cardiovascolari (48,2%), dislipidemie (35,9%), BPCO (14,4%). Caso a parte merita l’adesione massiccia, nel 2022, per la campagna di prevenzione oncologica del tumore al colon-retto, alla quale ha aderito ben il 78,4% delle farmacie intervistate. Incoraggiante la risposta dei cittadini, che nel 30,8% dei casi hanno partecipato ad almeno uno dei programmi di prevenzione citati».

Farmaci equivalenti, aumenta la richiesta

Nell’ultimo anno oltre 8 cittadini su dieci (83,4%) ha ricevuto dal farmacista suggerimenti sui farmaci equivalenti: informazioni per l’uso e sul fatto che il principio attivo sia il medesimo del farmaco originale (lo dichiara il 63,7% dei cittadini) così come rassicurazioni su sicurezza, efficacia e qualità dell’equivalente rispetto al farmaco di marca (46%) e sulla possibilità di risparmiare (lo riporta il 39,3% dei cittadini).

A detta dei farmacisti, poi, da due anni a oggi è in costante aumento la richiesta da parte dei cittadini di utilizzare i farmaci equivalenti. A pensarla così oggi è il 36,5% dei farmacisti, nel 2020 era solo il 13,4%.

L’80,4% di chi sceglie il farmaco equivalente tra i cittadini è guidato dalla fiducia nella proposta fatta dal farmacista.

Negli anni, a partire dal 2018, è aumentata la partecipazione alla prevenzione da parte delle farmacie e i servizi attivi in farmacia. Cresce anche l’erogazione dei servizi CUP che passa dal 63% del 2018 al 77% del 2022.

Cittadinanzattiva: percorso comune per promuovere salute

«Con l’obiettivo di promuovere la salute, farmacisti e cittadini devono continuare a fare un percorso comune, che in questi anni ha già indotto tanti cambiamenti virtuosi, per un utilizzo appropriato e consapevole del farmaco, per l’aderenza alle terapie, per l’uso dei farmaci equivalenti ed in generale per un accesso alle terapie che deve diventare, in un’ottica di territorialità delle cure, semplice, prossimo, senza appesantimenti per il tempo dei cittadini e la loro organizzazione – ha detto Anna Lisa Mandorino, Segretaria generale di Cittadinanzattiva – Ma cittadini e farmacisti devono continuare a fare un percorso comune anche per rafforzare la farmacia dei servizi, al fine di migliorare la prevenzione, incrementare l’informazione di prossimità e l’alfabetizzazione sanitaria anche rivolta ai giovani».

Vaccinazioni in farmacia

Sul versante delle vaccinazioni cosiddette “di routine”, la vaccinazione antinfluenzale è erogata nel 39,6% dei casi. La vaccinazione anti Covid-19 è erogata dal 38,2% delle farmacie coinvolte nell’indagine.

Più della metà dei farmacisti (dal 54,5% al 58,1%) è favorevole all’introduzione in farmacia della vaccinazione contro Herpes Zoster, Papilloma virus (HPV) e Pneumococco, così come il 70% dei cittadini interpellati.

Servizi in farmacia e telemedicina

In farmacia, da tempo, si va non solo per i farmaci ma per una serie di attività che riguardano prevenzione, “gestione” della pandemia, telemedicina. Fra i servizi che la farmacia offre con sistematicità ci sono il monitoraggio dei parametri (96,2%), la prenotazione di farmaci e altri prodotti da ritirare in farmacia (94,6%), i test/esami diagnostici di base (79,2%), il servizio CUP (76,8%) e i tamponi Covid (72%).

Il defibrillatore è presente in una farmacia su quattro, mentre i cittadini favorevoli ad averne uno in ogni farmacia sono l’84,8%. In quasi la metà delle farmacie è possibile trovare servizi di telemedicina quali telecardiologia (48,5%) e telemonitoraggio della pressione arteriosa (46,5%). Difficile trovare servizi di telepneumologia (4,5%). Per quanto riguarda i cittadini interpellati, solo il 15% ha dichiarato di aver usufruito dei servizi di telemedicina.

«Esiste una diffusa consapevolezza della farmacia come primo presidio di prossimità e grande interesse per la sua evoluzione nell’ambito della riorganizzazione territoriale del Servizio Sanitario Nazionale – dice il presidente di Federfarma nazionale Marco Cossolo – In questo percorso evolutivo un ruolo-chiave spetta sicuramente alla Telemedicina, che è lo strumento per potenziare la rete di assistenza territoriale fondata sulla prossimità, in quanto favorisce il dialogo e la collaborazione tra i vari professionisti della salute creando i presupposti per una presa in carico condivisa e personalizzata del paziente cronico e fragile. Altro tema cruciale esplorato dal rapporto è quello della prevenzione: le campagne di screening rientrano nell’attività quotidiana del farmacista».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)