“Opel Italia è finalmente al lavoro per eliminare i difetti che si sono manifestati sulle Opel Corsa alimentate a Gpl”. Con queste parole, Raffaele Caracciolo, esperto di Automotive dell’Unione Nazionale Consumatori, annuncia quanto emerso da una riunione tra l’Unc e General Motors, in merito alle numerose segnalazioni giunte agli sportelli dell’associazione sul caso Opel Corsa.
“La Società -spiega l’esperto- ha confermato un intervento specifico, secondo una procedura che sarà rilasciata alla rete di officine autorizzate entro i primi giorni di febbraio 2014. L’intervento sarà eseguito gratuitamente dalle officine della rete Opel Italia per i veicoli che abbiano manifestato i difetti segnalati, indipendentemente dall’eventuale scadenza della garanzia, purché siano verificate le seguenti condizioni: manutenzione ordinaria eseguita secondo le prescrizioni della Casa, documentata opportunamente qualora uno o più interventi siano stati eseguiti da officine non appartenenti alla rete Opel Italia; assenza di interventi, modifiche o manipolazioni dell’impianto GPL originale. Per i veicoli che non rientrassero nelle condizioni suddette, l’officina chiederà specifica autorizzazione a Opel Italia, che verificherà puntualmente le singole posizioni”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)