Energia, nel prossimo trimestre prezzi stabili. Ma in un anno luce più 91% e gas più 70% (fonte foto: pexels-gary-barnes)

Energia, nel prossimo trimestre prezzi stabili. Ma in un anno luce più 91% e gas più 70%

Energia, per il terzo trimestre 2022 l’Arera prevede un aumento dello 0,4% per la bolletta dell’elettricità e stabile quella del gas. Senza interventi del Governo e dell’Autorità, sarebbe stato più 45% per il gas e più 15% per la luce. Ma in un anno le bollette sono aumentate del 91% per l’elettricità e del 70% per il gas. Bonus sociale confermato con Isee fino a 12 mila euro

I provvedimenti del Governo e gli interventi dell’Autorità hanno mitigato l’impatto degli aumenti dell’energia per i prossimi mesi. Per il terzo trimestre 2022 l’Arera (l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) prevede per la famiglia tipo in tutela un leggero aumento per la bolletta dell’elettricità, a più 0,4%, e la stabilità per la bolletta del gas, che non cambierà. Certo è che la spesa nell’anno scorrevole (tra il 1° ottobre 2021 e il 30 settembre 2022) è già aumentata per la bolletta elettrica del 91% e quella del gas del 70% rispetto ai 12 mesi precedenti.

Senza azioni correttive, ci sarebbero stati rincari ulteriori nel prossimo trimestre.

«Il quadro generale avrebbe determinato, in assenza di interventi, una variazione intorno al 45% della bolletta gas e al 15% di quella elettrica», ha detto l’Arera nell’aggiornamento trimestrale delle tariffe, diffuso ieri sera.

Energia, nel prossimo trimestre stabile gas ed elettricità a più 0,4%

Nonostante prezzi all’ingrosso in brusco rialzo, influenzati dalla grande incertezza per il conflitto russo-ucraino, i provvedimenti adottati dal Governo e le misure regolatorie dell’Autorità – spiega Arera – hanno sterilizzato gli aumenti per l’energia elettrica e il gas naturale, per il mercato tutelato e in parte anche per il mercato libero. Così il terzo trimestre 2022 per la famiglia tipo in tutela (con consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) vedrà un aumento per la bolletta dell’elettricità, +0,4%, mentre rimarrà stabile la bolletta gas, senza alcuna variazione.

«Viviamo un momento di grande complessità in cui anche piccoli aumenti possono provocare reazioni eccessive – afferma Stefano Besseghini, presidente di Arera –  La ricerca di una pur difficile stabilità nel segnale di prezzo alle famiglie, assume anche in questa fase estiva un particolare rilievo pur nella consapevolezza che tutti gli sforzi devono essere sin da ora concentrati nel definire strumenti e soluzioni che ci permettano di essere efficaci nel prossimo inverno, sia nel garantire la sicurezza della fornitura che nel contenere i costi per il consumatore finale e l’intero sistema. Commissione Europea, governi e regolatori nazionali stanno lavorando con comune intento verso questi obiettivi».

 

foto pixabay

 

Energia, le ultime misure del Governo

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri in maniera definitiva un decreto-legge con misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale per il terzo trimestre 2022 e per garantire la liquidità delle imprese che effettuano stoccaggio di gas naturale. Per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico, per il terzo trimestre 2022:

  1. sono annullate le aliquote relative agli oneri generali di sistema per le utenze domestiche e non domestiche in bassa tensione, oltre che per le utenze con potenza disponibile superiore a 16,5 kW (si tratta, in particolare, delle piccole utenze come per esempio negozi, piccole e medie imprese, attività artigianali, commerciali o professionali, capannoni e magazzini), o per usi di illuminazione pubblica o di ricariche pubbliche di veicoli elettrici;
  2. sono inoltre assoggettate all’Iva al 5% le somministrazioni di gas metano per usi civili e industriali e sono mantenute al livello del secondo trimestre le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il gas naturale;
  3. per accelerare ulteriormente le operazioni di stoccaggio di gas naturale è concesso a GSE un prestito di 4 miliardi.

Le bollette in emissione conterranno l’avvertenza del diritto a fruire del bonus sociale elettrico e gas per chi è nelle fasce Isee 8mila e 12mila.

Energia, azzerati oneri di sistema…

In coerenza con le disposizioni del decreto, l’Arera è dunque intervenuta sulle componenti degli oneri generali di sistema, azzerandole sia per il settore elettrico che per il gas per la generalità degli utenti. In aggiunta, come nel trimestre precedente, per il gas ha utilizzato una ulteriore componente tariffaria (la compensazione dei costi di commercializzazione, UG2) per azzerare i possibili aumenti. Questa misura si applica ai consumi degli utenti domestici (fino a 5 mila metri cubi/anno), con effetti positivi su tutti i clienti, sia in tutela che nel mercato libero. Nell’ottica di limitare ulteriormente la variazione dei prezzi dell’elettricità, l’Autorità ha anche deciso di intervenire sull’allungamento del periodo di recupero degli scostamenti tra previsioni e consuntivo, relativi all’anno precedente.

L’Arera stima che questi interventi, insieme alla riduzione Iva sul gas al 5% che viene confermata, avranno un impatto positivo su 30 milioni di utenze domestiche e oltre 6 milioni di piccole imprese, artigiani e commercianti.

… confermato potenziamento dei bonus sociali

Viene poi confermato il potenziamento dei bonus sociali elettricità e gas, che anche per il terzo trimestre dell’anno consentiranno alle famiglie in condizioni di difficoltà economiche di pagare mediamente bollette non superiori a quelle precedenti l’ondata di aumenti. Attraverso il finanziamento del Governo, beneficeranno del bonus le famiglie con un livello di ISEE fino a 12.000 euro.

I bonus sono erogati direttamente in bolletta a tutte le famiglie aventi diritto, a condizione che abbiano un ISEE valido ed entro la soglia indicata nell’anno 2022. Verrà anche rinforzata l’informazione sul bonus, con messaggi i bolletta cui si aggiunge il numero verde dello Sportello per il Consumatore di ARERA (800.166.654)

Energia, la stangata in bolletta che c’è stata finora

Nonostante questi interventi per contenere la rincorsa dei prezzi, rimane evidente la differenza di spesa rispetto all’anno scorrevole precedente (l’anno scorrevole è quello che comprende l’anno composto dal trimestre oggetto dell’aggiornamento e i tre trimestri precedenti, considerando anche il consumo associato ad ogni trimestre). I prezzi dell’energia sono alti e questo ha già determinato una stangata sulle ultime bollette.

«In termini di effetti finali – dice Arera – per la bolletta elettrica, la spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (compreso tra il 1° ottobre 2021 e il 30 settembre 2022) sarà di circa 1071 euro, +91% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° ottobre 2020 – 30 settembre 2021). Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.696 euro, con una variazione del +70,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)