Truffa con “sms spoofing”, rimborsati 9.950 euro a una consumatrice di Roma

Truffa con “sms spoofing"

Lo Spoofing  è un attacco informatico e consiste nella manipolazione di dati telematici quali l’indirizzo IP o l’email del mittente, così come l’estensione di file, tali da farli apparire innocui o, comunque, provenienti da soggetti noti o che non generano sospetti. L’identità di un soggetto viene usurpata a fini dolosi.

La vittima riceve una mail da un mittente che risulta fidato e attendibile in cui si richiedono dati sensibili o privati come una password.  Oppure si induce ad effettuare pagamenti ingenti, come per il saldo di fatture.

Nel caso dell’email Spoofing, tramite speciali software viene creata una casella di posta elettronica apparentemente del tutto identica a quella reale. Da questa casella gli hacker inviano mail agli utenti inducendoli con l’inganno a fornire dati o procedere a pagamenti.

Nello Spoofing telefonico invece la vittima riceve un sms oppure una telefonata. L’hacker spaccia il numero chiamante per quello di un istituto bancario o di altro ente. Ad esempio, potrebbe invitare il ricevente a fornire password o i dati della propria carta oppure indirizzare a un sito dove comunicare questo tipo di informazioni.

La singolarità del contenuto e la consapevolezza che dai sensibili non vengono richiesti per essere comunicati via mail, sms o telefono può essere un indizio di truffa. Il consiglio è cancellare immediatamente il messaggio senza inviare le informazioni richieste.
Qualora si dovesse subire questa frode è necessario rivolgersi (oltre che eventualmente al proprio istituto bancario) alla Polizia Postale. 


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Silvia Biasotto
Silvia Biasotto
Sono quello che mangio. E sono anche quello che scrivo, parafrasando Ludwig Feuerbach. Nella mia vita privata e nella mia professione ho sempre amato conoscere, sperimentare e scrivere di cibo. La sicurezza e la qualità alimentare sono le principali tematiche di cui mi occupo ad Help Consumatori oltre che la tutela del cittadino in generale. Una passione che mi accompagna in questa redazione sin dal 2005 quando sono giunta sulla tastiera di HC a seguito del tirocinio del primo Master universitario in tutela dei consumatori presso l’Università Roma Tre. E ovviamente la mia tesi fu sulla Sicurezza dei prodotti!

Parliamone ;-)