mare spiaggia

Si torna a viaggiare nell’estate 2022. Ma si prenota all’ultimo minuto (foto pixabay)

Si torna a viaggiare nell’estate 2022. O almeno è questa l’intenzione degli italiani che, se possono, mettono in conto per la prossima estate il ritorno al viaggio e alla vacanza, pur con qualche incertezza. 23 milioni di italiani vogliono fare vacanze estive ma di questi solo il 40% ha effettivamente già prenotato un viaggio. Gli altri decideranno più avanti e prenoteranno last minute.

C’è voglia di viaggiare e di mettersi alle spalle due anni di pandemia, dice l’Osservatorio Confturismo Confesercenti, ma le buone promesse per il turismo si scontrano con l’incertezza causata dai rincari, dal peso dell’inflazione e del caro energia che frenano certamente le scelte dei viaggiatori. E già si parla, sul lato consumatori, di un’estate di rincari.

 

ombrellone spiaggia
L’estate che verrà, fra rincari in vacanza e nel carrello della spesa (fonto foto: pixabay)

Estate 2022, si torna a viaggiare ma si prenota last minute

Secondo l’Osservatorio Confturismo e l’analisi fatta per l’estate 2022, l’indice di propensione al viaggio torna allo stesso livello pre-pandemia a 67 punti (su scala da 0 a 100) e «23 milioni di italiani tra i 18 e i 74 sono intenzionati a partire nel periodo estivo, anche se in uno scenario caratterizzato da una certa “volatilità”. Infatti, di questi 23 milioni solo 4 su 10 hanno già prenotato un viaggio, mentre per i restanti rimane per ora solo l’intenzione che probabilmente si tradurrà in prenotazione tardiva, se non addirittura “last minute”».

Se si torna a viaggiare, si torna anche alla tradizione. Mare dunque al primo posto fra le preferenze di vacanza, seguito dalla montagna e dal viaggio culturale in città e luoghi d’arte, compresi piccoli borghi. Aumenta anche il raggio degli spostamenti, che con la pandemia si era ristretto spesso all’interno della stessa regione e che indica fra l’altro anche una maggiore propensione alla spesa.

«L’85% degli italiani sceglierà mete nazionali, in 6 casi su 10 al di fuori della propria regione, mentre il restante 15% programma un viaggio all’estero che, per più di due terzi, sarà in Europa», dice l’Osservatorio Confturismo.

La spesa media per il viaggio di questa estate oscilla fra i 312 euro del fine settimana a oltre 1000 euro per la vacanza di sette giorni. Per la vacanza principale infatti gli intervistati dichiarano che spenderanno in media 1.080 euro, che si riducono a poco più di 600 euro per i viaggi di durata inferiore, da 3 a 7 giorni.

Con la fine dell’emergenza si torna anche in albergo. Un anno fa, per la vacanza estiva, il 34% degli intervistati sceglieva l’affitto di una casa, mentre il 26% un albergo. Oggi invece è l’esatto contrario: il 31% andrà in una struttura alberghiera e il 21% in case in affitto.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)