Stop alle telefonate commerciali aggressive, fatte a qualsiasi ora per sollecitare la sottoscrizione di un contratto di energia nel mercato libero: è quanto chiede Adiconsum, che solleva l’attenzione su una serie di pratiche commerciali ripetutamente denunciate dai cittadini agli sportelli dell’associazione. In vista della fine del mercato tutelato dell’energia, prevista per dal primo luglio 2019, sembra si stiano moltiplicando le “pressioni” fatte sui consumatori attraverso le telefonate commerciali affinché scelgano un operatore del mercato libero. Adiconsum parla di “numerose segnalazioni da parte di famiglie che stanno ricevendo telefonate di operatori dell’energia “sollecitandole” a sottoscrivere contratti di elettricità e gas di aziende operanti nel mercato libero”. E precisa una cosa: la scelta spetta solo al consumatore. Senza contare il fatto che c’è ancora tempo per scegliere.

“Vogliamo chiarire, innanzitutto,– dichiara Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale – che la scelta dell’operatore di energia è una libera scelta del consumatore. Inoltre, siamo molto preoccupati per la ricezione di tali chiamate di sollecito, non solo perché giungono a qualsiasi ora, ma anche sui numeri di cellulare, evidenziando ancora una volta il problema della tutela dei dati. A questo proposito, invitiamo il Garante della Privacy ad intervenire nei confronti delle aziende che stanno adottando pratiche commerciali scorrette e lesive della privacy degli utenti”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)