OSSERVATORIO. Immobiliare, calano i prezzi a Roma e Milano

Sia che scelgano di pagare un affitto o di spendere per le rate del mutuo casa, gli italiani sono sempre a caccia del risparmio. Quando si preferisca attivare un finanziamento per un’abitazione di proprietà, è possibile, di fatto, tutelarsi da spese eccessive e scegliere la rateizzazione preferita confrontando i migliori mutui casa direttamente sulla rete.

Ulteriori buone notizie per chi sceglie di acquistare casa, invece che pagare un affitto, specie nelle due metropoli d’Italia: nei Comuni di Roma e Milano, infatti, nei primi tre mesi dell’anno le quotazioni sono calate dell’1,8%. Lo rileva il portale Idealista.it nella sua analisi trimestrale basata sui prezzi degli immobili di seconda mano. Nella Capitale, il prezzo medio di un’abitazione si attesta a 4.488 euro al metro quadro: scendono soprattutto i prezzi nei quartieri Eur e Aurelia, mentre fa eccezione il centro storico, dove le quotazioni salgono dell’1,6%. Il prezzo medio per un appartamento nel cuore di Roma è di 7.498 euro/m2.

Non così sotto la Madonnina: qui i maggiori ribassi si registrano proprio nei quartieri centrali e il prezzo medio per una casa è sceso al di sotto dei 4 mila euro al metro quadro. “La tendenza della prima parte dell’anno è stata quella di una crescente revisione a ribasso dei prezzi di listino”, spiega Vincenzo De Tommaso, responsabile ufficio studi di Idealista.it, che indica come causa di questo calo i lunghi tempi necessari alla vendita. “Un ulteriore elemento di frenata potrebbe essere rappresentato dall’aumento dei tassi d’interesse sui mutui, per un 2011 che si presenta ancora all’insegna dell’incertezza”.

Prima di portare a termine un investimento immobiliare è bene informarsi accuratamente sulle migliori offerte di mutuo presenti sul mercato: un aiuto in questa direzione può arrivare dai comparatori online come Supermoney, il portale per il confronto mutui, che permette di valutare i preventivi di 40 banche e di scegliere quello più in linea con le proprie esigenze.

Ipotizziamo di voler richiedere un mutuo per l’acquisto prima casa a tasso variabile classico di 110 mila euro, per un immobile che ne valga 180 mila, da parte di un lavoratore a tempo indeterminato con un reddito di 3 mila euro e rimborsabile in 25 anni. L’opzione più conveniente è Mutuo Variabile di Che Banca!, in promozione a 380 euro per 12 rate e successivamente a 480 euro al mese, con taeg del 2,25% e totale da rimborsare pari a 143.674 euro. Al numero due troviamo il mutuo Acquisto e Ristrutturazione di Unicredit Family Financing, con una rata di 508 euro, taeg del 3,12% e 158.345 euro da restituire a scadenza. Il terzo posto spetta a Mutuo Acquisto di IWBank, con una rata di 512 euro, taeg del 3,07% e 158.392 euro come totale da restituire.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.