salario minimo

Lotteria degli scontrini, Cashback, Superbonus 110%, sono tante le novità normative per i consumatori previste dalla recente legge di bilancio e dai decreti fiscali collegati. Il Centro Tutela Consumatori Utenti ne spiega alcune, tra le più rilevanti.

Legge di bilancio, lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini non è partita con il 1° gennaio, ma è stata posticipata di alcune settimane.
Come funziona? Per ogni euro speso, si ottiene un biglietto virtuale, fino ad un massimo di 1.000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro.

Prima dell’emissione dello scontrino, è necessario chiedere all’esercente di abbinare il proprio “codice lotteria” all’acquisto. Questo codice lo si può ottenere facilmente accedendo al portale, attivo già dal 1 dicembre 2020, inserendo il proprio codice fiscale e generando il codice. Codice da tenere sempre con sé in formato cartaceo oppure in digitale, sul proprio smartphone.

Cashback standard

Dal 1° gennaio è possibile ottenere il rimborso del 10% degli acquisti effettuati con carte o app di pagamento (esclusi gli acquisti online). Ogni 6 mesi, con un minimo di 50 pagamenti effettuati, si otterrà il 10% dell’importo speso, fino ad un massimo di 300 euro all’anno (max 15 euro per operazione).

Inoltre, è previsto il “super cashback” (da 1.500 euro a semestre) per i primi 100.000 che hanno totalizzato il maggior numero di transazioni.

 

Cashback

 

Bonus sociali in automatico

Dal 1° gennaio lo sconto in bolletta (luce, gas e acqua) per le famiglie in situazioni di disagio economico, non richiederà più la presentazione di apposita domanda ai Comuni e ai Caf da parte dei diretti interessati, ma verrà riconosciuto in automatico a chi ne ha diritto.

Al momento, la novità è ancora “sulla carta”, in quanto devono ancora essere messe a punto le procedure tecniche di dialogo fra le banche dati interessate.

Rubinetti, contatori idrici e filtri di acqua potabile

Il bonus rubinetti, da utilizzare entro il 31.12.2021, prevede mille euro per ogni persona residente, per interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e per la sostituzione di apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua.

Attraverso un apposito fondo (con dotazione di 500.00 euro), inoltre, viene incoraggiata l’installazione di misuratori di volumi d’acqua per singole unità immobiliari, per promuovere l’uso consapevole della risorsa idrica.

Previsto anche un credito di imposta per acquisto e installazione di sistemi di filtraggio di acqua potabile, al fine di agevolare la riduzione del consumo di contenitori di plastica.

Legge di bilancio, obbligo di PagoPa

Alle pubbliche amministrazioni viene imposto l’obbligo di integrare la piattaforma di PagoPa nei propri sistemi di riscossione delle entrate e di prevedere i sistemi di Spid e CIE (carta d’identità elettronica) come uniche forme di accesso ai propri servizi digitali.

Le pubbliche amministrazioni dovranno consentire anche forme alternative di pagamento (rispetto al PagoPa) a seguito dei rilievi formulati recentemente dall’Antitrust.

Stop rimborso mutui prima casa (cd. Fondo Gasparrini)

Lo stop ai rimborsi dei mutui prima casa, ossia il termine entro cui la banca è tenuta ad avviare la sospensione del pagamento delle rate dei mutui prima casa, su richiesta del cliente, è stato prorogato al 31.12.2021.

Sospensione anche per mutui “risparmio-casa”, mutui senza interessi della Provincia di Bolzano e per affittuari IPES. Dal 1° gennaio gli intestatari di un contratto di mutuo “risparmio-casa” oppure di un mutuo senza interessi della Provincia possono richiedere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo, per un massimo di 12 mesi, nel caso in cui, a seguito delle restrizioni imposte per contrastare la diffusione di Covid-19, nella propria famiglia almeno un membro abbia dovuto sospendere la sua attività lavorativa oppure sia stato licenziato o collocato in cassa integrazione.

Allo stesso modo è stata prevista la sospensione del pagamento dei canoni e delle spese accessorie per gli affittuari di immobili dell’IPES con scadenza nel periodo tra il 5 gennaio e il 31 marzo 2021. I pagamenti sospesi sono dovuti, senza applicazione di sanzioni e interessi entro il 30 settembre 2021.

 

Mutui

 

Bonus casa ordinari e Superbonus 110%

Tutti i bonus (ordinari) per riqualificazione energetica, recupero del patrimonio edilizio, acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, bonus facciate sono stati prorogati al 31.12.2021.

Prorogato anche il Superbonus 110%, al 30 giugno 2022 per le case unifamiliari e al 31 dicembre 2022 per i condomini (se almeno il 60% dei lavori è stato ultimato al 30/06/2022).

Bonus vacanze

Sono stati concessi altri sei mesi (entro il 30 giugno 2021) per utilizzare il “bonus vacanze” richiesto entro il 31.12.2020 da soggetti con Isee inferiore ai 40.000 euro. Il contributo – da 150 a max 500 euro in base al numero dei componenti la famiglia – può essere utilizzato solamente presso le strutture ricettive aderenti all’iniziativa.

Patenti in scadenza dal 31.01.2021 e revisione veicoli

Causa emergenza Covid, le patenti in scadenza dal 31 gennaio in poi potranno essere rinnovate fino al 30 aprile 2021.

Inoltre, è possibile effettuare revisioni scadute a giugno 2020 entro il 31 gennaio 2021; quelle di luglio, ottobre, novembre e dicembre 2020 entro il 28 febbraio e quelle di agosto entro il 31 marzo 2021.

Legge di bilancio, bonus PC

Per gli anni 2021 e 2022, ai nuclei familiari con ISEE inferiore a 20.000 euro che beneficiano del voucher per l’acquisizione dei servizi di connessione alla rete internet in banda ultra larga e dei relativi dispositivi elettronici, è riconosciuto un contributo aggiuntivo, dell’importo massimo di 100 euro, sotto forma di sconto sul prezzo di vendita di abbonamenti a quotidiani, riviste o periodici, anche in formato digitale.

Il contributo è utilizzabile per acquisti effettuati online oppure presso gli esercenti attività commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.

Bonus TV 4.0

Sono stati stanziati, inoltre, 100 milioni di euro per il 2021 per finanziare ulteriormente il contributo per la sostituzione degli apparecchi televisivi. Tale contributo è finalizzato non solo all’acquisto, ma anche allo smaltimento di apparecchiature di ricezione televisiva obsolete, allo scopo di favorire il rinnovo o la sostituzione del parco degli apparecchi televisivi non idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVB-T2.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)