mascherine

Rincari record del Covid, al primo posto nel 2020 ci sono le mascherine

La storia dei rincari record del Covid riguarda soprattutto mascherine e gel igienizzanti. Si svolge nella prima fase della pandemia, quella dell’emergenza e del lockdown, quando mascherine FFP2 e chirurgiche e prodotti detergenti scarseggiavano e venivano venduti, anche online, a prezzi stratosferici. Di quanto? Ci sono state ricariche dei prezzi fino al 1700% in più, racconta Assoutenti, che ha raccolto le segnalazioni di mascherine chirurgiche vendute anche a 7 euro l’una e di FFP2 che hanno raggiunto il prezzo di 25 euro l’una.

Rincari record del Covid, la campagna Mister Prezzi

La scorsa primavera l’associazione ha lanciato la campagna Mister Prezzi relativa ai rincari astronomici dei prezzi di prodotti legati al Covid nei primi mesi della pandemia.

Alla fine, sono oltre 3600 (nel dettaglio 3633) le segnalazioni che l’associazione ha ricevuto dai cittadini. In piena emergenza sanitaria, il progetto di Assoutenti ha voluto raccogliere dati su tutto il territorio nazionale e denunciare le speculazioni sui prezzi a danno dei cittadini.

Sono stati segnalati 233 casi di aumenti dei prezzi considerati speculativi.

I rincari record del Covid riguardano soprattutto i prodotti legati all’emergenza sanitaria e alla difesa dal contagio. Assoutenti ha ricevuto segnalazioni soprattutto sulle mascherine, che rappresentano l’81% dei casi di rincari denunciati dai cittadini. Non sono però mancati anche altri prodotti, come alcool, gel detergenti, guanti e generi alimentari. Tra le mascherine, la tipologia più segnalata è stata quella delle FFP2 o equivalenti (42%), seguita da un 16,5% di mascherine chirurgiche e un 14,3% di lavabili.

 

Mascherine e Fase 2
Mascherine, l’andamento dei prezzi

 

I prezzi record delle mascherine

«Le mascherine FFP2 – denuncia Assoutenti facendo il bilancio della campagna – nel 78% dei casi sono state vendute a un prezzo unitario tra i 6,50 e i 15 euro; nel 18% dei casi il prezzo si è attestato addirittura tra i 15 e i 25 euro. Per le mascherine chirurgiche il 31% delle segnalazioni ha denunciato prezzi compresi tra i 3 e i 7 euro l’una, il 37% tra i 2 e i 2,99 euro l’una».

Sono stati rincari record anche per gel igienizzanti e alcol. Il 27% delle segnalazioni dei cittadini ha denunciato prezzi compresi tra i 10 e i 20 euro a confezione.

Un quarto delle segnalazioni ricevute da Assoutenti proviene dalla Lombardia (870 casi, 23,9%). Seguono il Lazio (13% con 452 casi) il Veneto (6,6% con 240 casi) e il Piemonte (5,2% con 190 casi). I capoluoghi con più segnalazioni sono stati Milano (375), Roma (333), Torino (120) e Verona (100).

 

mister prezzi assoutenti
La campagna Mister Prezzi di Assoutenti

 

Mister Prezzi e il turismo

«Nel 2020 siamo stati letteralmente sommersi dai messaggi dei cittadini che, soprattutto tra il mese di marzo e quello di aprile, denunciavano allegando gli scontrini prezzi abnormi dei prodotti legati al Covid – dice il presidente Furio Truzzi – Segnalazioni che hanno portato Assoutenti a rivolgersi all’autorità giudiziaria, denunciando 233 casi di aumenti speculativi dei prezzi. Ora la nostra attenzione si sposta su prezzi e tariffe dei servizi turistici che, con le riaperture e l’avvio della stagione estiva, potrebbero subire ingiustificati rincari. Per tale motivo invitiamo tutti i consumatori a segnalare qualsiasi incremento dei listini al nostro servizio “Mister prezzi”, inviando una mail all’indirizzo misterprezzi@assoutenti.it o scrivendo un messaggio alla linea whatsapp 351 7353200».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)