faresti

Illuminare al meglio gli ambienti con i faretti

Per progettare correttamente l’illuminazione della propria casa bisogna fare mente locale sul fatto che non sempre i lampadari classici o di grandi dimensioni rappresentano la scelta migliore, in grado di interpretare tutti gli ambienti. Molto spesso, infatti, a seconda della stanza si potrà scegliere di ricorrere a diverse tipologie di illuminazione e – anzi – l’ideale sarà riuscire a mixare stili e dimensioni per creare equilibri e ‘raccontare’ qualsiasi situazione o condizione abitativa.

Faretti in gesso

Un esempio perfetto in questo senso è rappresentato dai faretti in gesso, che vengono incastonati nel soffitto fornendo un’illuminazione particolarmente adatta a salotto e camera da letto, ma anche a cucina e corridoio. Ne troviamo una vasta scelta su siti di ecommerce specializzati come www.vendita-illuminazione.it.

La grande forza di questi punti luce, che devono essere posizionati in modo armonico e uniforme, a debita distanza uno dall’altro, è il fatto di essere direzionabili e dimmerabili. Per quanto riguarda il loro utilizzo in cucina, soprattutto se questa è caratterizzata da uno stile contemporaneo, risultano particolarmente performanti poiché forniscono un surplus di concentrazione (ma attenzione alle ombre, in fase di progettazione degli spazi).

I faretti in gesso per soffitto riescono ad assicurare un tipo di illuminazione piuttosto caldo e accogliente, da far dialogare al meglio con lo stile dell’ambiente di riferimento. Le luci Led (acronimo di Light emitting diode) sapranno assicurare inoltre una lunghissima durata e consentiranno di ottenere dei risparmi in bolletta, in tema di efficienza energetica.

Luci d’accento per impreziosire cucina e salotti

La tipologia di faretti più diffusa è quella con la struttura in gesso, mentre per quanto riguarda la parte che rimane più a vista generalmente si prediligono i dettagli in acciaio e lucidi.

Spesso per indicare il tipo di luce che i faretti sono in grado di imprimere a un ambiente si parla anche di ‘luce d’accento’. Vuol dire che sono in grado di mettere in evidenza certi dettagli di stile nella stanza: se avete un quadro di pregio, una scultura moderna oppure una composizione fotografica dei vostri viaggi potreste sfruttarli in questo senso (possono essere anche utilizzati per evidenziare la presenza su pareti e soffitti di decorazioni preziose).

I faretti in gesso rappresentano una tendenza di grido nell’ambito dell’home design, anche perché si presentano il più delle volte come un avvolgente mantello di punti luminosi in grado di impreziosire sia situazioni di open space che le camere da letto, favorendo il relax.

Le luci a incasso sono pratiche ed eleganti, inoltre come dicevamo la cosa migliore sarà sfruttarne il potenziale in un dialogo fitto con altre tipologie di illuminazione. Ad esempio, nella zona studio non potranno mancare luci da tavolo dal fascio diretto oppure una piantana in salotto per guarnire l’angolo della lettura.

L’obiettivo è quello di equilibrare e armonizzare i vari ambienti, anche a seconda della particolare ‘destinazione d’uso’ di una stanza o di una porzione di essa. I faretti sono perfetti per guarnire le abitazioni private, ma riescono a svolgere la loro funzione – specie sfruttando la luce bianca/naturale – al meglio anche in ambienti di ufficio o commerciali. I bar o gli atelier di moda, inoltre, potranno scegliere facilmente quelli colorati per dare un tocco ancor più originale o sofisticato all’ambiente.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)