Maturità 2020

Maturità 2020

Il periodo di emergenza sanitaria ha comportato la sospensione di molte attività comprese quelle scolastiche di ogni ordine e grado. E così, ai tempi del Coronavirus anche la famigerata “notte prima degli esami” assumerà una connotazione del tutto nuova per la maturità 2020.

Per i 500.000 studenti non ci sarà nessuna prova scritta e verrà meno il tradizionale  “tototraccia” per il tema di italiano e per la versione del liceo classico. Ci si misurerà invece con un lungo colloquio orale di almeno un’ora davanti ad una commissione composta da docenti interni e un solo docente esterno.

Per fare in modo che tutto si svolga rispettando le misure di prevenzione del contagio il Ministero dell’Istruzione ha diffuso un documento con le indicazioni da seguire per la tutela della salute e della sicurezza di studenti e personale scolastico.

 

Pulizia e igienizzazione

Il documento del Miur prevede che nei giorni che precedono l’inizio degli esami di maturità tutti i locali scolastici siano puliti accuratamente. Particolare attenzione dovrà essere prestata a tutte quelle superfici che possono essere toccate più volte come maniglie, barre delle porte, finestre, sedie e braccioli, tavoli, banchi e cattedre, interruttori della luce, corrimano, pulsanti degli ascensori, distributori di cibo e bevande.

Prodotti igienizzanti dovranno poi essere disponibili per gli studenti e per tutto il personale docente e non.

Misure organizzative: la commissione

I professori membri della commissione d’esame dovranno dichiarare di non avere sintomi respiratori e una temperatura corporea inferiore ai 37, 5 gradi. Nei 14 giorni precedenti non dovranno essere stati in quarantena o isolamento domiciliare e non dovranno essere entrati in contatto con persone positive al Covid-19.

Candidati e accompagnatori

Gli studenti candidati a sostenere l’esame di maturità saranno suddivisi per giorno ed ora e dovranno presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario stabilito.

Non ci potrà quindi essere il ripasso dell’ultimo minuto con i compagni di scuola e nessun tifo da stadio che aspetta all’uscita. Si potrà però essere accompagnati da una sola persona. prima di entrare a scuola non sarà necessaria la rilevazione della temperatura ma candidato e accompagnatore dovranno compilare un’autocertificazione per dichiarare di essere senza sintomi riconducibili al Coronavirus.

La mascherina, igienizzanti e distanze

La mascherina, chirurgica o di comunità, dovrà essere indossata da docenti, candidati e accompagnatori per tutta la permanenza nei locali della scuola. Solo allo studente, al momento del colloquio sarà consentito abbassarla.

Per quanto riguarda le mani, bisognerà sanificarle all’entrata e, se necessario, anche durante la prova. Non è invece necessario indossare i guanti.

Gli ambienti in cui si svolge la prova d’esame dovrà essere sufficientemente grande da garantire a candidato e commissione di mantenere la distanza minima di due metri ed avere finestre per il ricambio frequente dell’aria.

Maturità 2020, tutti promossi?

Nonostante sia un esame molto diverso da quello a cui siamo stati abituati, una costante resta: il rischio di poter essere bocciati. Ma si tratterà di casi particolari, motivati da assenze prolungate nella prima parte dell’anno o da provvedimenti disciplinari gravi.

 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)