Prodotti da fumo, al via la campagna di FIT, Adiconsum e MOIGE per la verifica dell'età

Prodotti da fumo, al via la campagna di FIT, Adiconsum e MOIGE per la verifica dell'età

I prodotti da fumo e da inalazione appaiono spesso accessibili da parte dei minorenni: nonostante la legge parli chiaro, sono ancora troppi i casi in cui, nel dubbio sull’età dell’acquirente, questi riesce a comprarli senza dover dimostrare la propria età. Per questo motivo Federazione Italiana Tabaccai (FIT), l’associazione dei consumatori Adiconsum e il Movimento Italiano Genitori (MOIGE) hanno dato vita a un’iniziativa congiunta: la campagna di informazione e sensibilizzazione “La responsabilità è un gesto normale”, annunciata oggi.

Prodotti da fumo e inalazione, la campagna per la verifica dell’età

L’iniziativa intende migliorare la prassi della verifica dell’età per la vendita dei prodotti da fumo e da inalazione e rendere tali controlli una consuetudine accettata in Italia. La campagna per questa ragione sarà rivolta sia ai rivenditori sia all’opinione pubblica. I promotori dell’iniziativa hanno anche firmato un Manifesto, che esplicita e dettaglia i valori e gli obiettivi della campagna.

La campagna, proposta da Juul Labs e realizzata col suo sostegno, sarà incentrata inizialmente a Milano, con l’obiettivo di estenderla al resto del territorio nazionale. Includerà la realizzazione di un sondaggio d’opinione, volto a indagare cosa pensino gli italiani dei divieti di vendita ai minori, compresi gli aspetti etici e legali.

È prevista inoltre la realizzazione di materiali di comunicazione rivolti al pubblico e la partecipazione a momenti di confronto istituzionale. Le associazioni coinvolte utilizzeranno anche i loro canali per coinvolgere i rispettivi associati.

 

prodotti da fumo

 

“Già da tempo siamo sensibili e fortemente attivi sul tema del divieto di vendita ai minori. Questa è un’ulteriore e importante occasione per ribadire quello che, oltre che divieto di legge, deve essere un obbligo morale su cui auspichiamo la massima convergenza di tutti i soggetti interessati quali minori, famiglie, tabaccherie, punti vendita autorizzati e produttori” dichiara Emanuele Marinoni, Presidente Provinciale FIT di Milano.

“La protezione dei minori dalle forme di consumo non adatte a loro, tra cui i prodotti da fumo e da inalazione, è un fatto di civiltà e contribuisce non solo a tutelarne la salute e il sano sviluppo psicofisico, ma anche a trasmettere loro un importantissimo messaggio di rispetto della legalità, un valore che a volte viene dimenticato”, commenta Carlo de Masi, Presidente Adiconsum.

“Come genitori, condividiamo questa iniziativa di sostenibilità sociale con il chiaro obiettivo di attuare misure concrete e fattive e miranti a non consentire l’accesso dei minori a prodotti a loro non adatti e vietati dalla legge – spiega Antonio Affinita, Direttore Generale del MOIGE – Movimento Italiano Genitori. – Il rispetto delle norme a tutela dei minori sia sempre il punto di partenza di ogni iniziativa di sostenibilità da parte di filiere produttive che producono prodotti over18”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)