cibersicurezza

Da oggi il mese europeo della cibersicurezza. Fonte: European Cybersecurity Month ©Enisa

“Pensaci prima di cliccare”. Parte da qui, dall’invito a ragionare prima di aprire link, il mese europeo della cibersicurezza. L’iniziativa dedicata alla sicurezza online è coordinata dall’Agenzia della Ue per la sicurezza informatica (Enisa) e dalla Commissione europea.

Si tratta di una campagna annuale di sensibilizzazione sulla sicurezza informatica. Inizia oggi, 1° ottobre, e vuole garantire che i cittadini siano consapevole dei rischi online e abbiano strumenti utili per essere utenti tecnologici sicuri e informati. Anche perché con la pandemia da coronavirus i rischi online si sono moltiplicati, a partire dai tentativi di truffa e dalle vendite di prodotti che hanno cercato di lucrare sulla paura delle persone. Per non parlare dei rinnovati tentativi di carpire i dati personali attraverso phishing e simili.

 

 

Cibersicurezza, #ThinkB4UClick

Lo slogan è dunque “think before you click”, pensa prima di cliccare.

Spiega Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva per un’Europa pronta per l’era digitale: «Visto che la nostra vita quotidiana e le nostre economie stanno diventando sempre più dipendenti dalle soluzioni digitali, dobbiamo renderci conto che la sicurezza informatica riguarda tutti noi. È importante promuovere una cultura della sicurezza all’avanguardia nei settori vitali della nostra economia e della nostra società».

Durante tutto il mese di ottobre si svolgeranno in tutta Europa conferenze, seminari, presentazioni generali, campagne online (hashtag #CyberSecMonth e #ThinkB4UClick) per sensibilizzare i cittadini sulla sicurezza informatica online, dare informazioni sulla sicurezza digitale e condividere buone pratiche.

Ogni anno, spiega l’Enisa, il mese europeo della cibersicurezza riunisce i cittadini dell’UE sotto lo slogan “La cibersicurezza è una responsabilità condivisa”, per unire le forze contro le minacce informatiche.

Pandemia, truffe informatiche e competenze digitali

La campagna di quest’anno si inserisce nell’orizzonte della pandemia, dunque «è stata concepita – spiega ancora l’Enisa – per affrontare le questioni di sicurezza legate alla digitalizzazione della vita quotidiana, che ha subìto un’accelerazione con la pandemia di COVID-19».

La campagna 2020 “Think Before U Click” evidenzia diversi temi relativi alla cibersicurezza per aiutare i cittadini a individuare e prepararsi ad affrontare le minacce informatiche. Un primo tema seguito è quello delle truffe informatiche. Ci si concentra sul phishing, sugli attacchi alle caselle di posta elettronica aziendale e sulle frodi relative agli acquisti online.

La campagna si concentra poi sulle competenze digitali e tratta aspetti legati alla privacy online, come la protezione dei dati personali, il cyberbullismo e il cyberstalking.

«Il mese europeo della cibersicurezza di quest’anno esplora come aumentare la resilienza del nostro ecosistema informatico condiviso, attraverso la messa in comune di migliori pratiche e lo sviluppo di competenze informatiche – spiega Juhan Lepassaar, Direttore esecutivo dell’Agenzia dell’UE per la cibersicurezza – Essere consapevoli dell’esistenza delle truffe informatiche e pensare prima di cliccare sono alcuni dei consigli di facile applicazione che servono a limitare i rischi».

 

Educazione digitale
Educazione digitale

 

Cibersicurezza, lacune da colmare

C’è un sito web e c’è la campagna online sui social. Ci sono le tante competenze che vengono richieste ai cittadini per muoversi nell’ambiente digitale con la consapevolezza delle sue potenzialità e la capacità di rispondere alle minacce informatiche, spesso complesse e subdole. Le lacune in tema di sicurezza online e informatica vanno superate.

«Come lo spazio terrestre, marittimo o aereo, lo spazio dell’informazione digitale presenta talvolta lacune in materia di sicurezza, lacune che vanno colmate – dice Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno – La nostra ambizione è fornire ai cittadini dell’UE lo spazio dell’informazione più sicuro al mondo. A tal scopo ci affideremo soprattutto all’istruzione. È questo l’obiettivo del mese europeo della cibersicurezza 2020, che lanceremo domani (oggi, ndr) per sensibilizzare i cittadini sulle competenze in materia di sicurezza online e cibersicurezza, fondamentali per il futuro».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

1 thought on “Sicurezza online, da oggi in Europa il mese della cibersicurezza

Parliamone ;-)