Check Up Pesticidi, #CambiamoAgricoltura invita i ministri ad aderire alla campagna (fonte foto: pexels-gustavo-fring)

Si rinnova l’impegno della coalizione #CambiamoAgricoltura con la campagna Check Up Pesticidi. Le associazioni della coalizione, ambientaliste, del bio e consumeriste, hanno invitato i ministri della Salute e delle Politiche agricole, competenti sul tema pesticidi, a sottoporre ad analisi un campione dei loro capelli aderendo così alla campagna europea “Check Up Pesticidi”.

check up pesticidi
Pesticidi fra i capelli, parte la campagna “Check Up Pesticidi” (foto dal sito www.goodfoodgoodfarming.eu)

Check Up Pesticidi, un controllo fra i capelli

«Inviate un campione dei Vostri capelli per verificare la presenza di pesticidi e dimostrare la Vostra attenzione e sensibilità sul tema della contaminazione umana dalle sostanze chimiche di sintesi utilizzate in agricoltura», è l’invito che le associazioni della Coalizione #CambiamoAgricoltura hanno rivolto attraverso una lettera ai Ministri della Salute, Roberto Speranza, e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli.

Insieme alla lettera è stato recapitato ai due Ministri il kit per l’invio del campione dei loro capelli al laboratorio accreditato in Francia che effettuerà le analisi per tutti i paesi europei coinvolti nella campagna “Check Up Pesticidi” per la ricerca di 30 diversi pesticidi tra i più utilizzati in agricoltura (diserbanti, insetticidi, fungicidi), aderendo così all’iniziativa promossa a livello europeo dell’alleanza “Good Food Good Farming”.

“Le politiche europee sui pesticidi fanno drizzare i capelli!” è lo slogan della campagna paneuropea, lanciata a maggio, che vuole testare i residui di pesticidi nei capelli umani per sensibilizzare decisori politici europei e nazionali sulla pervasività e sull’impatto dei pesticidi sulla salute umana. I risultati saranno presentati a ottobre. Check Up Pesticidi nasce per mostrare, proprio attraverso l’analisi dei capelli di alcune centinaia di cittadini europei, come i pesticidi siano diffusi nell’ambiente e stiano contaminando l’organismo delle persone, con potenziali effetti negativi sulla salute.

Pesticidi, Commissione europea: ridurre l’uso del 50% entro il 2030 (fonte immagine: pexels)

Ridurre l’uso dei pesticidi

Le Associazioni della Coalizione #CambiamoAgricoltura hanno scritto anche al Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, per chiedere “un forte impegno per promuove e raggiungere la necessaria drastica riduzione dell’uso di pesticidi al fine di salvaguardare la salute dell’ambiente, dei cittadini e di promuovere un’agricoltura più resiliente e sostenibile”.

 I prossimi mesi, annuncia la coalizione, saranno cruciali per rendere concreto l’impegno di riduzione del 50% dell’uso complessivo e il rischio di tutti i pesticidi chimici e dei pesticidi più pericolosi entro il 2030, fissato dalle Strategie Farm to Fork e Biodiversità 2030 dell’Unione Europea. Già dal Consiglio europeo del 18 luglio, in Europa si discuterà del Regolamento UE Pesticidi presentato dalla Commissione UE il 22 giugno scorso, che potrà rendere vincolanti per gli Stati Membri i target di riduzione e un monitoraggio più stringente dell’uso di queste sostanze.

“Riteniamo importante che i rappresentanti del Governo italiano competenti sostengano con convinzione e la necessaria determinazione la proposta di Regolamento della Commissione UE, nonché garantirne la piena applicazione a livello nazionale quando entrerà in vigore”, hanno sottolineato i presidenti delle Associazioni della Coalizione #CambiamoAgricoltura.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)