Pasqua in zona rossa, cosa si può fare? Regole ed eccezioni

La certificazione verde Covid-19, o green pass, sarà valida 9 mesi dal completamento della vaccinazione. E potrà essere rilasciata anche “contestualmente” alla prima dose del vaccino.

È la novità prevista dal decreto legge “Misure urgenti relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 maggio ed entrato in vigore ieri stesso. Il decreto contiene le misure col nuovo calendario delle riaperture deciso da Palazzo Chigi.

Certificazione verde Covid-19

Un comma è dedicato proprio alle disposizioni che riguardano il rilascio e validità della certificazione verde Covid-19 o green pass, introdotto per consentire e regolare gli spostamenti. La certificazione verde si ottiene infatti con la vaccinazione, o con l’avvenuta guarigione da Covid-19, o con un tampone molecolare o test rapido con esito negativo nelle ultime 48 ore.

Il nuovo decreto stabilisce che «la certificazione verde Covid-19 ha validità di nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale».

La certificazione verde, prosegue il decreto, «è rilasciata anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino e ha validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino  alla  data prevista per il completamento del ciclo vaccinale».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)