sport

Stile di vita sano, al via iniziativa europea

Uno stile di vita sano per tutti e per tutte le generazioni. Più sport e un accesso più agevole all’attività sportiva, attenzione a una sana alimentazione, tutela della salute – perché uno stile di vita sano fa stare meglio e previene molte patologie. La Commissione europea ha lanciato nei giorni scorsi la campagna HealthyLifestyle4All per promuovere uno stile di vita sano per tutte le generazioni e i gruppi sociali, con l’obiettivo di migliorare la salute e il benessere degli europei.

La campagna durerà due anni. E collegherà lo sport e lo stile di vita attivo alla salute e all’alimentazione, coinvolgendo organizzazioni non governative, autorità, organismi internazionali. Obiettivo: incoraggiare gli europei a essere più attivi e più attenti alla salute.

La campagna è stata lanciata in occasione della Settimana europea dello sport 2021, che si svolge fino al 30 settembre in tutta Europa con il patrocinio di tre grandi atleti europei: Beatrice Vio, Jorge Pina e Sergey Bubka.

 

 

Stile di vita sano vs realtà

Il quadro di riferimento non è certo confortante. Secondo l’ultima indagine Eurobarometro, quasi la metà degli europei non si allena mai e non pratica sport. Questa percentuale è aumentata negli ultimi anni.

«Solo una persona su sette di età pari o superiore ai 15 anni mangia almeno cinque porzioni di frutta o verdura al giorno, mentre una persona su tre non consuma frutta e verdura durante la giornata. Uno stile di vita sano contribuisce a ridurre l’incidenza di una serie di malattie non trasmissibili», evidenzia la Commissione europea.

Sul tavolo ci sono dunque la necessità di muoversi (letteralmente: fare attività sportiva e rimanere attivi), di prestare attenzione a quello che si mangia (no junk food, no a cibi con troppo sale e zucchero) e di adottare uno stile di vita sano come prevenzione a tante malattie non trasmissibili. Stile di vita sedentario e dieta poco sana sono infatti fattori di rischio.

«Nel corso degli anni, e a maggior ragione per effetto della pandemia, le persone hanno sviluppato una maggiore consapevolezza del ruolo dello sport e dell’attività fisica in uno stile di vita sano – ha detto Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù – È importante proseguire in questa direzione. La Commissione europea continuerà ad adoperarsi per sensibilizzare alla rilevanza fondamentale dello sport nelle nostre società, a beneficio della salute, dell’inclusione sociale e del benessere dei cittadini».

 

frutta e verdura

 

Stile di vita sano, gli obiettivi dell’Europa

Sono tre, evidenzia la Commissione europea in una nota, i principali obiettivi della campagna HealthyLifestyle4All: sensibilizzare di più tutte le generazioni ad adottare stili di vita sani; promuovere un accesso più agevole allo sport, all’attività fisica e a un’alimentazione sana, prestando particolare attenzione all’inclusione e alla non discriminazione per coinvolgere e raggiungere i gruppi meno privilegiati; favorire un approccio globale interdisciplinare e trasversale che colleghi l’alimentazione, la salute, il benessere e lo sport.

Diversi paesi dell’UE e varie organizzazioni, quali i comitati olimpici internazionali ed europei, l’Agenzia mondiale antidoping (WADA), la Federazione internazionale dello sport scolastico, la Federazione internazionale di calcio (FIFA), l’Unione delle federazioni calcistiche europee (UEFA) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno già presentato il loro contributo e l’impegno ad azioni concrete.

Le azioni dell’Ue per uno stile di vita sano

Da parte sua, la Commissione europea è impegnata in una serie di azioni nei prossimi due anni. Aumenterà i finanziamenti per i progetti che sostengono uno stile di vita sano nell’ambito di Erasmus+, Orizzonte Europa e EU4Health. Per il periodo 2021-2027, saranno stanziati 470 milioni di euro per iniziative nel settore dello sport a titolo di Erasmus+, 290 milioni di euro nell’ambito di Orizzonte Europa e 4,4 milioni di euro nell’ambito di EU4Health.

La Commissione lancerà un’app Ue per dispositivi mobili dedicata alla prevenzione del cancro, che serva a sensibilizzare all’importanza di uno stile di vita sano.

Sul fronte alimentare, predisporrà e aggiornerà una banca dati degli ingredienti alimentari con le informazioni sulla qualità nutrizionale dei prodotti alimentari trasformati venduti nell’UE, per promuovere i prodotti alimentari più sani e ridurre il consumo di quelli meno sani, ricchi di zuccheri, grassi e sale. Per arrivare a questo obiettivo, sulla parte anteriore degli imballaggi sarà messa un’etichettatura nutrizionale obbligatoria e armonizzata.

L’intervento sarà favorito anche dalle disposizioni del codice di condotta dell’UE sulle pratiche commerciali e di marketing responsabili nella filiera alimentare, entrato in vigore a luglio 2021.

La Commissione tratterà la questione dell’alimentazione sana e sostenibile e l’importanza dell’attività fisica e della salute mentale, riesaminerà il programma dell’UE per la distribuzione di frutta, verdura e latte nelle scuole e definirà meglio il concetto di stile di vita sano nella sua raccomandazione dedicata alle scuole.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)