ombrellone e lettini al mare

La spesa delle famiglie al mare, luglio e agosto 2021

La spesa delle famiglie al mare cresce a luglio. E cresce ancora ad agosto. Affittare un ombrellone e due lettini di sabato o domenica a luglio costa in media oltre 27 euro mentre supera i 30 euro in un weekend di agosto, alta stagione (oltre 37 euro sulla costa tirrenica e ligure). Lo stesso ombrellone con due lettini, affittato per una settimana, costa in media 177 euro a luglio e 200 euro ad agosto.

Ci sono poi differenze fra mare e mare, con picchi più alti nelle località più rinomate. Mar Adriatico e Ionio sono tendenzialmente meno cari. In ogni caso, la spesa delle famiglie al mare segna un aumento di oltre il 2% a luglio e di circa il 5% ad agosto rispetto allo stesso periodo del 2020. C’erano stati ritocchi al rialzo già nei prezzi di giugno. Poca sorpresa, dunque, nel vedere una conferma di questa tendenza nel periodo di alta stagione.

 

stabilimenti balneari centro studi ircaf
Ircaf, costi stabilimenti balneari luglio agosto 2021

 

La spesa delle famiglie al mare: indagine Ircaf

L’analisi è del Centro Studi Ircaf che ha messo a confronto il costo di un ombrellone e due lettini a luglio (settimana dal 17 al 24 luglio) e ad agosto (dal 7 agosto al 14 agosto) per capire come si presentano le politiche di prezzo e servizio nelle spiagge italiane. Prosegue così l’indagine che era stata fatta anche sui prezzi di giugno 2021.

L’indagine a campione ha riguardato 45 stabilimenti balneari delle località più rinomate sul mare, a livello nazionale.

I risultati? A luglio ci sono aumenti medi nazionali del 2,4% per i costi giornalieri e del 2,3% per quelli settimanali rispetto allo stesso mese del 2020.

A agosto ci sono aumenti medi nazionali del 5% per il giornaliero e del 4,3 % per il settimanale rispetto allo stesso mese del 2020.

Ad agosto rispetto a luglio, la differenza di prezzo è di oltre l’11% per i costi di ombrellone e due lettini a livello giornaliero e di oltre il 12% in più per l’abbonamento settimane. I rialzi delle tariffe di agosto rispetto a giugno sono di oltre il 40% per l’abbonamento giornaliero e di oltre il 47% per quello settimanale.

Un ombrellone e due lettini, i costi a luglio e agosto

La spesa delle famiglie al mare è diversa a seconda del fine settimana scelto e della località di mare scelta. E questa non è affatto una novità. In ogni caso, un ombrellone e due lettini per un sabato o una domenica di luglio (in quarta fila) costano in media 27,41 euro. Per una settimana, la spesa media nazionale è di 177,79 euro. Gli stabilimenti balneari della costa tirrenica e ligure hanno costi medi più alti: si arriva infatti a oltre 32 euro per l’abbonamento giornaliero e a 214 euro per quello settimanale.

Nel mese di agosto il “giornaliero” di sabato o domenica si attesta in media a livello nazionale a 30,63  euro e la spesa media settimanale è di circa 200 euro. Anche in questo caso, sulla costa tirrenica e ligure i prezzi sono più alti: superano i 37 euro per avere ombrellone e due lettini nel weekend e superano i 247 euro per il settimanale.

 

mare ombrelloni lettini

 

Mare che vai, prezzo che trovi

Vale poi sempre il detto: mare che vai, prezzo che trovi. La spesa delle famiglie al mare naturalmente risente della spiaggia, del mare e del lido scelto. Alcune località sono insomma rinomate non solo per la bellezza delle acque ma anche per i prezzi non certo economici.

Dice lo studio Ircaf: «Per un giornaliero fine settimana si va dai 90 euro di Punta Ala in agosto, ai 50 euro di Sabaudia ed Amalfi ai 45 euro ad Alassio. D’altro canto vi sono stabilimenti dove si paga, sempre in agosto, il minimo: 12 euro giornalieri a Chioggia, 14 euro a Rodi Gargano, 15 euro a Vieste, 20 euro a Rimini. Si tratta di prezzi che riflettono la diversità dei servizi sul territorio, standard diversi e si rivolgono ad una vasta gamma di turisti, con diverse possibilità economiche».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)