pagare sicuri ad occhi chiusi

Pagare sicuri ad occhi chiusi

Si chiama “Pagare sicuri ad occhi chiusi”. Ed è il servizio di assistenza ed educazione finanziaria per non vedenti e ipovedenti, nato dalla collaborazione fra Oic, Konsumer Italia e Assocontact. Nel mese dell’educazione finanziaria parte dunque un’iniziativa ad alto valore sociale per l’inclusione dei non vedenti e degli ipovedenti.

Pagare sicuri ad occhi chiusi

Ottobre è il mese dell’educazione finanziaria e in questa cornice si intensificano le iniziative di “Pagare Sicuri ad Occhi Chiusi”, un progetto di inclusione finanziaria nel settore dei pagamenti interamente rivolto ai non vedenti e ipovedenti.

È un lavoro portato avanti dall’Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC), da Konsumer Italia e da Assocontact – Associazione Nazionale dei Business Process Outsoucer

«Da oltre un anno OIC sta dedicando attenzione al tema dei pagamenti elettronici, strategici in una società sempre più digitalizzata ed in cui l’inclusione affronta una sfida particolarmente ardua. Oggi la moneta elettronica è un’opportunità per tanti ma non è garantita l’accessibilità finanziaria che è invece un diritto di tutti – spiega Raffaella Grisafi, Vice Presidente OIC – Insieme con Konsumer Italia e Assocontact abbiamo deciso di valorizzare il potere dell’educazione finanziaria attraverso un modello di assistenza ed informazione accessibile ed immediato – il Contact Center – per ascoltare, supportare e informare i cittadini affetti da patologie della vista».

 

Parte il Mese dell'Educazione Finanziaria: risparmio, investimenti, assicurazioni, previdenza
Parte il Mese dell’Educazione Finanziaria: risparmio, investimenti, assicurazioni, previdenza

 

Assistenza finanziaria, pronto un help desk

Da oggi Assocontact ha attivato un Help Desk disponibile H24, 7 giorni su 7, per tutto il mese di ottobre.

Le persone non vedenti possono chiamare lo 0249525631 e ricevere informazioni sui diritti e sul Conto Corrente di Base gratuito, assistenza in caso di truffa o comportamenti illegittimi, assistenza specifica diretta anche grazie al coinvolgimento dei professionisti di Konsumer Italia.

«In un contesto in rapida trasformazione è fondamentale dare a tutti gli strumenti e il supporto di cui necessitano per non restare indietro. Per noi – spiega Lelio Borgherese, Presidente di Assocontact – i Contact Center sono una leva strategica per aumentare il tasso di alfabetizzazione digitale, ampliare la tutela dei diritti, fornire servizi innovativi e garantire efficienza e sicurezza negli scambi di informazione come nelle transazioni. Per questo siamo molto soddisfatti di aver dato il nostro contributo concreto con l’Help Desk a supporto dei non vedenti in un ambito così delicato quale quello dei pagamenti elettronici. Tutelando le minoranze, si amplia lo spettro dei diritti di tutti».

Il 26 ottobre presso il Parlamentino del CNEL si terrà inoltre il Convegno EDUFIN2021 “Pagare sicuri ad Occhi Chiusi nel 2021? La (vera) grande scommessa per l’inclusione sociale delle disabilità nel settore del credito, assicurativo e nell’accesso agli strumenti di pagamento. Regolamentazione di settore, evoluzione tecnologica ed Educazione finanziaria.”

«La società spesso dimentica le minoranze, soprattutto quando queste ricadono all’interno del mondo della disabilità  – commenta Fabrizio Premuti, Presidente Nazionale Konsumer Italia – Non dobbiamo mai dimenticare che la diversità e il sapere riconoscere sono la ricchezza di una società morale, umana e anche economica. Che questo sia non il punto di arrivo, ma il punto di partenza per una più ampia presa di coscienza sulle minoranze».

Parliamone ;-)