Il Panettone

Il Panettone

Il Panettone è un dolce unico, famoso, tradizionale, natalizio e soprattutto inconfondibile. Profuma di Natale oltre che di lievito naturale e di agrumi. È soffice e avvolgente e la sua presenza è di per sé un addobbo natalizio. Tanti produttori e pasticceri fanno a gara per presentare la propria versione top: eppure gli ingredienti sono quelli stabiliti da norme italiane ma la maestria e il tocco dell’artigiano fanno la differenza. C’è anche chi la guerra la gioca sul prezzo o sulle varianti, al cioccolato, con liquore, glassato o vegano. E tra una contesa e l’altra, giornali, riviste e siti web si riempiono di gare, classifiche e test per proclamare il Panettone migliore, il Re dei Re.

And the winner is…

È di qualche giorno fa la notizia del “Premio Re Panettone”, manifestazione italiana dedicata al grande lievitato delle feste a cui partecipano i migliori pasticcieri e artigiani d’eccellenza. L’iniziativa si è svolta a Milano il 27 e 28 novembre scorso. In testa alla classifica un milanese, appunto, La Boutique del Dolce di Cologno Monzese (MI). Al secondo posto i pasticceri di Penna Bakery di Santa Maria di Leuca (LE). Sempre al sud il terzo posto che è andato alla Pasticceria La Ruota di Agropoli (SA). Hanno partecipato concorrenti tutti “accomunati dal fatto di essere realizzati con lievito madre e ingredienti del tutto naturali, senza additivi artificiali, senza aromi artificiali e/o naturali identici, senza semilavorati (i cosiddetti “mix”), senza coadiuvanti tecnologici, perché a Re Panettone vige la filosofia “Tutto naturale, solo artigianale”, precisa una nota.

Il “Migliore Panettone del Mondo” è invece il concorso organizzato dalla FIPGC (Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria), iniziativa che si svolge su 4 categorie: Classico, Innovativo, Decorato e Gluten free. Per la categoria Classico, il riconoscimento 2021 è andato a Damiano Pagani (Dello (BS)) che ha commentato con un post sul suo profilo Facebook “Un piccolo riconoscimento dato da impegno e amore per il lievito madre”.

Pagani ha conquistato il quarto posto anche alla Coppa del Mondo del Panettone che si è tenuta a Lugano. Sul podio Salvatore Tortora (San Paolo Bel Sito (NA)), in seconda posizione Fiorenzo Ascolese (San Valentino Torio (Sa)) e al terzo posto Massimiliano Lunardi (Quarrata (PT)). I finalisti sono stati selezionati durante le preselezioni nazionali, in totale 9 nazioni. A giudicare e a consegnare il premio una giuria di grandi professionisti ed esperti del settore tra cui Paco Torreblanca, il miglior pasticcere spagnolo. I concorrenti hanno presentato sei pezzi da 1 kg di panettone tradizionale, realizzati con pasta madre naturale, doppia fermentazione naturale e dalla forma alta.

panettone
Panettone, che bontà. Quale il migliore?

Panettone con la firma

Ci sono poi i Panettoni gourmet, firmati dai grandi chef e pasticceri. Un esempio è il Panettone del maestro Iginio Massari, che sulla confezione porta proprio la sua firma. È ancora la lievitazione la protagonista di questa creazione di alta pasticceria: “quattro lievitazioni a tempo e temperatura controllati, le quali ne accrescono notevolmente la morbidezza, e due impasti, per un totale di 62 ore”, si legge sul sito del pasticcere.

A metterci la firma anche lo chef 7 Stelle Michelin Bruno Barbieri, con un prodotto 100% artigianale, preparato secondo la ricetta della tradizione e realizzato utilizzando le materie prime, selezionate personalmente dallo chef. Inoltre, acquistando il dolce parte del ricavato andrà a sostegno dell’assistenza medica domiciliare ANT ai malati di tumore.

Tra i nomi celebri c’è quello di un altro chef stellato, Antonino Cannavacciuolo che con il suo “Uagliù, quest’anno siamo pieni di novità!”, presenta su Facebook la variante alla Gianduia con pera candita e cioccolato. E non manca di ricordare come il suo Panettone al limoncello (superata la prova di assaggio della moglie Cinzia) ricordi tradizione. E anche un goccio della sua amata terra, grazie alla farcia al liquore di limoncello di Sorrento.

Guide e classifiche del dolce natalizio per eccellenza

Man mano che le festività natalizie si avvicinano sono tanti i portali che propongono guide, consigli e classifiche per un acquisto consapevole del Panettone. Guidalloshopping.com presenta una selezione basata sul confronto Pro e Contro senza dimenticare il prezzo. Al primo posto il Panettone Fiasconaro Tradizionale Castelbuono (PA), i cui canditi e uvette sono valutati “davvero notevoli”. Il migliore secondo  Qualescegliere.it è il Panettone Artigianale antico della Pasticceria Fraccaro (Castelfranco Veneto (TV)), segnalato per la lievitazione a 36 ore e la presenza di uvetta australiana e canditi da scorza fresca.

Insomma, sul mercato di Panettoni ce n’è per tutti i gusti e per tutti prezzi. Da alcuni anni il Panettone di una piccola pasticceria zona Ardeatina a Roma conquista il mio palato. È la sua sofficità e consistenza ad essere irresistibile. Non disdegno i Panettoni “industriali” e non amo le varianti, ma questi sono gusti personali. E voi, quale preferite? Seguiteci sui nostri canali social Facebook e Twitter e postate i vostri gusti e preferenze!


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)