Prodotti "Deforestation Free", Adiconsum: sì al Regolamento europeo

Prodotti "Deforestation Free", Adiconsum: sì al Regolamento europeo (Fonte immagine: Pixabay)

Domani, 28 giugno, il Consiglio Europeo vedrà i Ministri dell’Ambiente impegnati nella discussione della proposta di Regolamento Europeo sui prodotti “Deforestation free, cioè sul divieto all’importazione e all’esportazione dei prodotti che causano distruzione o degrado delle foreste. “La Commissione Europea ha lavorato a lungo per questa proposta e fatto anche valutazioni d’impatto, nell’ambito della EU Forest Strategy. A settembre la proposta sarà sottoposta all’esame del Parlamento Europeo”, ricorda Adiconsum, favorevole alla proposta.

“La proposta di Regolamento rappresenta un tangibile passo in avanti verso la Green Economy e verso gli obiettivi di sostenibilità globale fissati dall’Agenda 2030. Non possiamo rimanere inermi”, afferma Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale.

“Deforestation Free”, Adiconsum lancia un appello ai parlamentari

La questione riguarda diversi prodotti, come l’olio di palma, la soia, il cacao, la carne bovina e il legname, prodotti e materie prime per i quali vengono abbattute enormi superfici di foreste tropicali, desertificando proprio quelle zone che costituiscono il polmone verde del nostro Pianeta.

Gravi i danni anche alle savane e altri ambienti/ecosistemi fragili; gravi le violazioni dei diritti alla terra delle popolazioni indigene – afferma l’associazione.

 

soia

 

L’Europa, in particolare, è uno dei maggiori motori della deforestazione globale nel mondo, seconda solo alla Cina – spiega Adiconsum -. L’UE è responsabile del 16% della deforestazione tropicale, attraverso l’importazione di materie prime come carne bovina, soia, olio di palma, gomma, legname, cacao e caffè e dei loro prodotti derivati. L’agricoltura guida quasi il 90% della deforestazione tropicale.

“Di fronte a questi dati, la tutela del nostro pianeta e delle nostre vite presenti e di quelle delle generazioni future non è rinviabile – dichiara De Masi – Convinti della necessità e dell’urgenza del Regolamento, abbiamo aderito ad un’azione internazionale di sensibilizzazione sul Regolamento, inviando un appello a tutti i parlamentari ed europarlamentari italiani e allo stesso Ministro Cingolani, perché si esprimano a favore della Proposta“.

Cosa ne pensano i consumatori italiani ed europei?

Anche i consumatori si sono espressi sul tema “Deforestation Free“, nel sondaggio condotto da YouGov in Italia, Spagna, Danimarca, Germania e Francia per conoscere le opinioni e gli atteggiamenti sul divieto di importazione e di esportazione dei prodotti che causano distruzione e deforestazione.

Secondo quanto emerso dal sondaggio, 7 persone su 10 intervistate pensano che “l’industria stia usando la crisi in Ucraina come scusa per continuare ad acquistare e vendere prodotti che causano la deforestazione“; quasi 9 europei su 10 sostengono il rafforzamento del disegno di legge per includere gli investimenti fatti dagli istituti finanziari, proteggere i diritti dei popoli indigeni e coprire altri ecosistemi critici come savane e zone umide.

Inoltre più della metà (55%) degli europei sarebbe più propensa a votare per il proprio eurodeputato e il suo partito alle prossime elezioni, se lavorasse per l’approvazione della legge UE, in una versione forte e ampia, contro la deforestazione e quasi 1,2 milioni di cittadini si sono espressi perché l’UE approvi un regolamento rigoroso per fermare i prodotti che causano la deforestazione.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)